Bitcoin è sceso verso i 9.100 dollari durante la sessione del fine settimana, ma ha recuperato parte delle perdite verso la nuova settimana.

  • Il prezzo Bitcoin potrebbe ritestare 10.000 dollari questa settimana sulla sua crescente correlazione con l’S&P 500.
  • La criptovaluta potrebbe salire più in alto, dato che uno stratega veterano vede l’S&P 500 aumentare di circa il 7% questa settimana.
  • Ryan Frederick, il vice presidente del trading e dei derivati di Charles Schwab, ha detto lunedì che il benchmark statunitense estenderà il suo rally a 3.310 punti.

Bitcoin è sceso verso i 9.100 dollari durante la sessione del fine settimana, ma ha recuperato parte delle perdite verso la nuova settimana.

Così sembra, i fattori tecnici hanno guidato la valuta di riferimento. I trader hanno trovato un’opportunità redditizia a breve termine vicino ai 9.100 dollari, dato che i volumi degli scambi e la volatilità sono rimasti inferiori. Ciò ha portato ad un modesto aumento del sentimento di acquisto con il prezzo che è salito di ben 9.442 dollari il lunedì.

Il grafico dei prezzi Bitcoin Profit su TradingView.com mostra il suo recupero di lunedì. Fonte: TradingView.com
Nel frattempo, i trader hanno preso gli spunti rialzisti dall’S&P 500, l’indice di riferimento statunitense i cui futures hanno aperto in positivo nella nuova settimana. L’E-mini S&P 500 è salito dello 0,81% rispetto al suo tasso di apertura della domenica sera, lasciando intendere che il mercato avrebbe avuto un trend positivo dopo la campana di apertura di New York.

Il Bitcoin, che più o meno ha seguito l’S&P 500 dalla disfatta del mercato globale di marzo, ha semplicemente seguito i guadagni dell’indice statunitense. La criptovaluta è stata scambiata l’1,50% in più a circa 9.425 dollari il lunedì, suggerendo di crescere ulteriormente con l’apertura del mercato statunitense.

Rally avanti

Bitcoin potrebbe superare i 9.500 dollari questa settimana, in quanto uno dei principali strateghi del gigante delle banche d’investimento Charles Schwab vede una mossa simile nell’indice S&P 500.

Ryan Frederick, il vice presidente del trading e dei derivati di Charles Schwab, ha detto lunedì che il benchmark americano sta facendo trading al di sopra della sua zona di consolidamento, aggiungendo che questa settimana non sta tentando un pull back.

Il sig. Frederick ha aggiunto che l’S&P 500 potrebbe gonfiarsi più in alto verso il livello 3.310. Ciò equivale ad un aumento di circa il 7% rispetto al tasso di chiusura di venerdì.

„Mentre l’S&P 500 è attualmente di nuovo al di sopra della zona di consolidamento, non mi preoccuperò troppo di un altro ritiro fino a quando non si avvicinerà alla linea di tendenza a 3.310 circa, anche se una pausa ai 6/8 di altezza (3.232) in arrivo, non sarebbe sorprendente“. – ha detto il signor Frederick in un biglietto.

Lo stratega ha basato la sua analisi dopo aver confrontato le ultime mosse dell’S&P 500 con quelle registrate durante la crisi finanziaria del 2008-09. Ha notato che l’indice è sceso del 7,1 per cento tra il 9 e l’11 giugno, una correzione che è stata simile a un tuffo nel 2009. Estratti:

„Questa volta è stato certamente più veloce, ma anche il mercato dell’orso lo ha preceduto. Comunque, guardatelo, finora il 2009 è servito da tabella di marcia affidabile per il 2020“.

Bitcoin Breakout

La dichiarazione del signor Frederick è arrivata in un momento in cui Bitcoin sta correggendo più in basso in un modello di Falling Wedge, come mostrato nel primo grafico qui sopra. L’indicatore tecnico indica anche un breakout verso l’alto di 11.800 dollari se il Bitcoin supera la linea di tendenza superiore del cuneo.

La criptovaluta seguirebbe probabilmente il trend dell’S&P 500 per il resto della settimana, che potrebbe farla rompere al di sopra dei 9.500 dollari e ritestare 10.000 dollari. Nel frattempo, se l’S&P 500 si abbassasse, lascerebbe il bitcoin sotto un simile stress ribassista.